Passioni & Curiosità : LENTICCHIE E .... PROFUMI

martedì 4 novembre 2014

LENTICCHIE E .... PROFUMI

Zuppa di lenticchie

Con l'arrivo delle giornate autunnali questo è uno dei piatti che preferisco e che mi fa ritornare indietro agli anni in cui mamma cucinava cose semplici ma prelibate. 

Il profumo di questo semplicissimo piatto è davvero eccezionale, la mia mamma usava prepararlo soprattutto in questi primi giorni di novembre. Infatti dopo aver fatto raccogliere le olive le portava al frantoio per farle macinare, e per assaggiare il nuovo olio cucinava questa semplice zuppa  profumata con l'ORIGANO raccolto durante l'estate e con il basilico fresco gelosamente protetto dai primi freddi. 

Anche io ho l'abitudine di andare a comprare l'olio macinato in frantoio, e Curiosare come viene fuori dalle olive per "respirare" quei profumi che sono naturali e mi aiutano a tornare indietro con la memoria. Eccovi dunque questa semplice ricetta che vi invito a provare, usando però solo ingredienti di prima qualità.






Ingredienti per 4 persone:
300 g di lenticchie
olio extravergine di oliva
origano
basilico fresco
sale q.b.
4 fettine di pane 


Risciacquare le lenticchie in acqua fredda (volendo sarebbe meglio lasciarle in ammollo la sera precedente) e metterle  in una pentola con abbondante acqua non salata. Portare ad ebollizione, coprire e cuocere a fuoco lento per 25-30 minuti. Aggiungere il sale a cottura quasi ultimata. Controllare, comunque, che non si asciughino troppo.

Una volta preparato il piatto, versare un filo di olio extravergine di oliva, una spolverata di origano e se piace (ve lo consiglio), aggiungere un ciuffo di basilico fresco e una fetta di pane appena tostato nel forno.
Sentire il profumo ad occhi chiusi e poi gustare. Buon appetito!!


Le proprietà benefiche delle lenticchie:
sono ricche di sali minerali, fibre e vitamine, sono considerate fin dai tempi antichi la carne dei poveri.
Da studi scientifici sono risultate il legume più antico coltivato dall'uomo.
Essendo un  alimento facilmente reperibile e poco costoso, specialmente nel medioevo e in periodi di forti carestie quando il cibo scarseggiava, questo piatto sostituiva facilmente un pasto completo fornendo proteine e vitamine e migliorando anche le condizioni di salute e quindi la resistenza alle malattie.


Le lenticchie hanno un alto valore nutritivo e contengono circa il 25% di proteine, il 53% di carboidrati e il 2% di olii vegetali. Sono anche ricche di fosforoferro e vitamine del gruppo B. Inoltre hanno anche un alto contenuto proteico, una buona quantità di zuccheri e una scarsa quantità di grassi, oltre ad essere ricche di vitamine, sali minerali e fibre. Sono molto indicate nella prevenzione dell’arteriosclerosi poiché i pochi grassi in esse contenute sono di tipo insaturo. La grande quantità di fibre le rendono molto importanti e utili per il funzionamento dell’apparato intestinale e per tenere sotto controllo il livello del colesterolo. Ma non è tutto: le lenticchie contengono anche soflavoni, sostanze che “puliscono” l’organismo. Gli esperti consigliano di consumarle soprattutto in virtù delle loro proprietà antiossidanti che agiscono positivamente sugli inquinanti a cui tutti siamo soggetti. Le lenticchie sono anche molto ricche di tiamina, utile per migliorare i processi di memorizzazione, mentre il contenuto consistente di vitamina PP fa sì che esse abbiano anche la proprietà di fungere da potente equilibratore del sistema nervoso, con azione antidepressiva e antipsicotica. Infine, sono molto indicate per tutti coloro che necessitano di ferro, mentre sono assolutamente controindicate nei soggetti iperuricemici.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Publisher Website!  Fonte: http://www.dphoneworld.net/2015/05/implementare-avviso-cookie-policy-blogger.html#ixzz3cDAb5Qr5 Follow us: @fabiannit on Twitter | dphoneworld.net on Facebook