Passa ai contenuti principali

LA RICETTA PIU' CLICCATA

SAVARIN E BABA' MIGNON

Un savarin che si fa ammirare e piccoli babà da assaporare Pasta babà bagnata al Rum e ricoperta con gustosa crema pasticcera
Il Savarin fa parte della pasticceria napoletana perchè è una variante del babà, il dolce che è tra i simboli della tradizione partenopea.

Il Savarin si differenzia dal babà per la sua forma circolare e il foro centrale che le pasticcerie campane come tradizione riempiono di crema pasticcera con al centro una deliziosa amarena sciroppata.
Il babà mignon invece non manca mai tra la piccola pasticceria insieme alla famosa sfogliatella liscia o riccia.
Come si fa a resistere a tanta bontà! Quando c'è qualcosa del genere in frigo è un continuo andare e venire fino alla gara per accaparrarsi l'ultimo rimasto!
Provare per credere!!!!






































CIAMBELLE FRITTE

Frittelle o zeppole di patate

Finalmente il mio tentativo: ecco le mie ciambelle fritte


Non avevo mai tentato di preparare queste deliziose frittelle, anche se in famiglia erano fortemente richieste, ma non mi sentivo pronta, è sempre così per me , non so per voi, se non mi sento pronta non mi cimento in una nuova ricetta.

Ma, qualche giorno fa ho visto le ciambelle realizzate della mia amica Sonia del blog Status Mamma e ho voluto provare la sua  ricetta.

E' stata una bella sorpresa per i miei figli e mio marito che da tempo le desideravano, e devo dire che è stata anche una bella scorpacciata dopo che le ho portate a tavola. 

Non so spiegarvi come o perchè ma una tira l'altra,  alla fine qualcuna l'ho conservata.

Il giorno dopo guardando quelle rimaste, la domanda è venuta spontanea, solo queste sono rimaste?

La risposta più ovvia è: forse è passato il topolino della notte e ha rosicchiato!!!!

Non è vero confesso di averle fatte assaggiare anche a qualche parente e ho ricevuto tanti complimenti, quindi penso che a breve mi toccherà rifarle.

Un consiglio che vale sempre quando si tratta di fritto, cercare di mangiarle calde calde, appena fritte, sono eccezionali; quindi richiamare tutti a raccolta al momento di friggere e partire: chi frigge e chi mangia, sarà un divertimento assicurato e anche un'abbuffata 😋






























Ingredienti per circa 30 ciambelle (30 cm diametro):

500 g farina 00 

250 g patate bollite 

50 g zucchero semolato

50 g burro  ammorbidito a temperatura ambiente

1 limone (la buccia grattugiata)

3 uova 

25 g lievito di birra  (1 cubetto)

1 pizzico sale 

70 ml latte 

olio  di arachidi per friggere

zucchero semolato per l'esterno

Preparare l'impasto


Cuocere tre quattro patate in acqua bollente, sono pronte quando la forchetta entra facilmente, togliere le patate dall'acqua e aspettare che diventino tiepide.
Mentre si lasciano raffreddare le patate preparare gli altri ingredienti:
mettere le uova fuori dal frigo, pesare il burro e tagliarlo a cubetti per farlo ammorbidire, mettere fuori dal frigo la quantità necessaria di latte.
Prendere una ciotola grande e iniziare a pesare la farina.
Quando le patate sono diventate tiepide, sbucciarle e passarle nello schiacciapatate, aggiungere il burro e mescolare bene.
Nel latte a temperatura ambiente mettere a sciogliere il cubetto di lievito di birra.
In un piatto sbattere le uova con lo zucchero e aggiungere un pizzico di sale.
Aggiungere alla farina man mano tutti gli ingredienti:  le uova sbattute,  le patate schiacciate, il latte con il lievito e la buccia di limone grattugiata.
Pian piano con un cucchiaio iniziare ad impastare bene tutto, fino ad ottenere un impasto morbidissimo, e poi continuare ad impastare con le mani.  Magari si sta più comodi su un piano da lavoro infarinato.
Finito di impastare riporre nella ciotola e lasciare lievitare, fino al raddoppio.

Preparare le ciambelle 
Quando l'impasto è lievitato, per preparare le ciambelle, tagliare in diversi pezzi l'impasto così che è più comodo da stendere, 
aiutandosi con la farina, stendere l'impasto  ad uno spessore di 1 cm e tagliare le ciambelle, 
io ho utilizzato un bicchiere ma può essere pratico anche  un taglia biscotti, o un coppa pasta tondo. 
Una volta ricavati i cerchi col bicchiere fare un buco al centro con il dito e appoggiare su una superficie liscia o nelle teglie e attendere una mezz'ora per far riprendere la lievitazione.
Preparare per la cottura
Quando le ciambelle sono lievitate, iniziare a scaldare l'olio per friggerle, in un pentolino non molto largo, in modo da tenere alto il livello dell'olio.
Preparare un piatto con della carta assorbente, una scodella con dello zucchero semolato e un vassoio.
Iniziare a friggere, e lasciarle dorare su entrambi i lati prima di toglierle dall'olio, passarle sulla carta assorbente per togliere l'olio in eccesso e infine nello zucchero per rivestirle di dolcezza.
Buon Assaggio!!! O meglio Buona scorpacciata!!!

Post popolari in questo blog

TORTA COCCO MANDORLE E CIOCCOLATO

Mega torta di compleannoUna torta particolare per una persona speciale 
Fare dolci è una mia grande passione, ne ho fatti tantissimi, soprattutto torte di compleanno classiche, con ciuffi di panna e decorazioni particolari create da me.

La TORTA, è il dolce classico da preparare in occasione di una  festa in famiglia quale può essere il compleanno, l'onomastico o un anniversario; per tradizione è sempre stata a base di soffice pan di spagna aromatizzato con una bagna.
La BAGNA, in genere, è al gusto che è  più richiesto in famiglia, o che comunque che si abbina meglio alla crema con cui si farcisce la torta, spesso si sceglie una bagna al liquore, ma se ci sono i bambini non è consigliabile.
Questa  torta di compleanno è ripiena di una golosa crema al gusto dei cioccolatini Raffaello, ed ha una bagna semplice e delicata, che consiste in uno sciroppo di acqua e zucchero aromatizzato alla vaniglia.
E' sicuramente molto apprezzata da grandi e piccini.
Se vi ha incuriosito questa ricett…

MELANZANE E ZUCCHINE IN PADELLA

Un contorno veloce saporito e soprattutto non fritto, con fresche verdure di stagione.

Ingredienti:
2 melanzane
2 zucchine
3 pomodori con la pelle in barattolo
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
aglio 
origano
sale q.b.
In una padella della grandezza adeguata tagliare a cubetti le melanzane e le zucchine, aggiungere lo spicchio d'aglio e l'olio.

Coprire e mettere su fuoco medio, lasciare cuocere e girare ogni tanto, in circa 20 minuti le verdure saranno  cotte e rosolate, su un lato aggiungere i pomodori e lasciarli cuocere pochi minuti poi mischiare il tutto, aggiungere sale e origano, fare insaporire e spegnere.

Servire caldi o freddi, l'importante e non mettere più col coperchio.

CAROTE IN PADELLA CON ALLORO

Un profumato contorno con le carote Spesso con la scusa non c'è tempo ripieghiamo su un contorno veloce come un'insalata, ma non pensiamo che anche con la fretta che ci accompagna costantemente possiamo mangiare dei gustosissimi piatti, salutari e senza impazzire vicino ai fornelli. Per cucinare queste carote, vi assicuro deliziose, basta dedicarci pochissimo tempo, quello necessario per metterle in padella e poi possiamo continuare a fare altro o cucinare un primo veloce e senza accorgercene sono già pronte. E .... non dimentichiamo che la carota è ricca di vitamina A (Betacarotene), B, C, PP, D e E, nonché di sali minerali e zuccheri semplici come il glucosio. Per questo motivo il suo consumo favorisce un aumento delle difese dell'organismo contro le malattie infettive