Passa ai contenuti principali

LA RICETTA PIU' CLICCATA

SAVARIN E BABA' MIGNON

Un savarin che si fa ammirare e piccoli babà da assaporare Pasta babà bagnata al Rum e ricoperta con gustosa crema pasticcera
Il Savarin fa parte della pasticceria napoletana perchè è una variante del babà, il dolce che è tra i simboli della tradizione partenopea.

Il Savarin si differenzia dal babà per la sua forma circolare e il foro centrale che le pasticcerie campane come tradizione riempiono di crema pasticcera con al centro una deliziosa amarena sciroppata.
Il babà mignon invece non manca mai tra la piccola pasticceria insieme alla famosa sfogliatella liscia o riccia.
Come si fa a resistere a tanta bontà! Quando c'è qualcosa del genere in frigo è un continuo andare e venire fino alla gara per accaparrarsi l'ultimo rimasto!
Provare per credere!!!!






































PEPERONI FRITTI

Peperoni ottimi anche fritti

La natura è capace di offrirci dei doni bellissimi e anche buoni da mangiare come i peperoni, uno spettacolo da guardare con i loro colori accesi e variegati, e un gusto eccezionale in qualsiasi modo scegliamo di cucinarli.






Ingredienti per 4 persone:
4-5 peperoni 
1 spicchio di aglio
5-6 cucchiai di olio di oliva
1 cucchiaio di capperi sotto sale
8-10 olive nere
2 cucchiaini di origano 
sale q.b.



Lavare i peperoni e tagliarli e metà per togliere il peduncolo, la parte bianca e i semini; se abbastanza lungo il peperone tagliare a metà poi a filettoni larghi come un dito, sbucciare l'aglio, lavare i capperi per togliere il sale.


Scegliere una padella grande abbastanza da contenere tutti i peperoni e iniziare a far colorire l'aglio nell'olio, poi aggiungere i peperoni e cuocere su un fornello medio, con coperchio per circa 10- 15 minuti, avendo cura di mescolare di tanto in tanto. 
Poi togliere il coperchio e continuare la seconda fase della cottura ancora per 20-30 minuti rigirando spesso e regolando la fiamma per evitare che perdano tutto il liquido e possano attaccarsi. Ricordare che a metà della seconda fase di cottura bisogna aggiungere sale, origano, capperi, olive.
Controllare che siano rosolati al punto giusto, quindi spegnere.
Si possono servire sia caldi che freddi.




Una ghiotta variante è questa: prima che si asciughino troppo durante la seconda fase di cottura, aggiungere pane raffermo bagnato e strizzato, e lasciare cuocere mescolando; prima di spegnere cospargere (se piace) il tutto con una manciata di formaggio grattugiato, e lasciare riposare almeno 5 minuti prima di servire.
Sono ancora più gustosi !!!

Una ricetta già pubblicata che ha riscosso molto successo:


CURIOSANDO ......
Peperoni: Aspetti nutrizionali e salutistici
Grazie ai livelli record di Vitamina C, i peperoni svolgono un ruolo prezioso per l’alimentazione e per la salute; anche se viene consumato in piccole quantità (a crudo, come ingrediente in un’insalata mista) o cotto (la cottura può distruggere fino al 60% di vitamina C).
Una porzione di 50g di peperoni crudi contiene più di 60 mg di vitamina C, il 75% della razione giornaliera raccomandata (RDA).
Vitamina C e Provitamina A sono due vitamine antiossidanti con molteplici effetti benefici sulla salute, sulla protezione e la prevenzione di diverse patologie: invecchiamento precoce, tumori e malattie cardiovascolari.
Da : http://www.megliosapere.info/2010/01/peperoni-proprieta-benefici/







Post popolari in questo blog

MELANZANE E ZUCCHINE IN PADELLA

Un contorno veloce saporito e soprattutto non fritto, con fresche verdure di stagione.

Ingredienti:
2 melanzane
2 zucchine
3 pomodori con la pelle in barattolo
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
aglio 
origano
sale q.b.
In una padella della grandezza adeguata tagliare a cubetti le melanzane e le zucchine, aggiungere lo spicchio d'aglio e l'olio.

Coprire e mettere su fuoco medio, lasciare cuocere e girare ogni tanto, in circa 20 minuti le verdure saranno  cotte e rosolate, su un lato aggiungere i pomodori e lasciarli cuocere pochi minuti poi mischiare il tutto, aggiungere sale e origano, fare insaporire e spegnere.

Servire caldi o freddi, l'importante e non mettere più col coperchio.

CAROTE IN PADELLA CON ALLORO

Un profumato contorno con le carote Spesso con la scusa non c'è tempo ripieghiamo su un contorno veloce come un'insalata, ma non pensiamo che anche con la fretta che ci accompagna costantemente possiamo mangiare dei gustosissimi piatti, salutari e senza impazzire vicino ai fornelli. Per cucinare queste carote, vi assicuro deliziose, basta dedicarci pochissimo tempo, quello necessario per metterle in padella e poi possiamo continuare a fare altro o cucinare un primo veloce e senza accorgercene sono già pronte. E .... non dimentichiamo che la carota è ricca di vitamina A (Betacarotene), B, C, PP, D e E, nonché di sali minerali e zuccheri semplici come il glucosio. Per questo motivo il suo consumo favorisce un aumento delle difese dell'organismo contro le malattie infettive


CHEESECAKE AL COCCO

Una torta fredda che unisce il sapore del cocco a quello del cioccolato

In questo periodo di caldo siamo tutti alla ricerca di ricette che possano regalarci un momento di freschezza.
La cheesecake al cocco può soddisfare questa esigenza, perchè è  una deliziosa e freschissima torta realizzata con una base di biscotti al cacao ricoperta da una crema con ricotta e panna unite, ovviamente, al cocco. 

Facile da preparare questa  cheesecake al cocco, e soprattutto ottima ricetta che non prevede  cottura, quindi un doppio vantaggio:  non soffriremo il caldo mentre la prepariamo perchè non accenderemo il fornorisparmiamo corrente (il che non guasta mai!)

Quindi se siete amanti delle cheesecakes senza cottura o dei dolci al cocco e cioccolato, non potete assolutamente perdervela ! 


La Cheesecake al cocco e cioccolato si prepara piuttosto velocemente. Ovviamente ci saranno dei tempi di riposo, ma se la preparate la sera prima, non subirete lo stress dell'attesa 😉

Allora, senza indugiare oltre pr…