Passa ai contenuti principali

LA RICETTA PIU' CLICCATA

SAVARIN E BABA' MIGNON

Un savarin che si fa ammirare e piccoli babà da assaporare Pasta babà bagnata al Rum e ricoperta con gustosa crema pasticcera
Il Savarin fa parte della pasticceria napoletana perchè è una variante del babà, il dolce che è tra i simboli della tradizione partenopea.

Il Savarin si differenzia dal babà per la sua forma circolare e il foro centrale che le pasticcerie campane come tradizione riempiono di crema pasticcera con al centro una deliziosa amarena sciroppata.
Il babà mignon invece non manca mai tra la piccola pasticceria insieme alla famosa sfogliatella liscia o riccia.
Come si fa a resistere a tanta bontà! Quando c'è qualcosa del genere in frigo è un continuo andare e venire fino alla gara per accaparrarsi l'ultimo rimasto!
Provare per credere!!!!






































CONIGLIETTO PASQUALE

Un segnaposto o un simpatico regalo per Pasqua


Mi sono sempre chiesta come mai tra i simboli della Pasqua spesso si trova un simpatico coniglietto!



Una veloce ricerca nel web,ed ecco la risposta, per chi come me è incuriosito da questo simpatico "personaggio".


Il coniglio pasquale conosciuto anche come coniglio di primavera, inizialmente era diffuso nei paesi di lingua tedesca, gli immigrati tedeschi e olandesi  portarono in America la tradizione, secondo la quale il coniglietto pasquale porta un cesto di uova colorate ai bambini che si sono comportati bene. Essendo una bella tradizione, soprattutto per i bambini, si è diffusa anche in Italia.

Quindi, ecco scoperto il personaggio, è  un coniglio fantastico che lascia doni per i bambini buoni.

I primi dolci e biscotti a forma di coniglio sembra si siano diffusi sempre in Germania ai primi dell'800. 

Infatti in  Germania e in Gran Bretagna, in questi giorni, le vetrine delle pasticcerie si riempiono  di coniglietti di cioccolata di tutte le dimensioni!

Il coniglietto pasquale ha "nidificato" anche in Italia, e negli ultimi anni si è diffuso molto.


Si è associato alla Pasqua, perchè per tradizione il coniglio e la lepre sono gli animali più fertili in assoluto, essi divennero fin dall'antichità il simbolo del rinnovamento della vita e della primavera.


Vi suggerisco di realizzare tanti bei coniglietti di regalarli ai bambini insieme a tanti ovetti, ma anche alle persone più care, per un grande augurio di Pasqua. 

La ricetta, la trovate scritta sotto è molto semplice e vi invito a realizzarla in compagnia, per vivere insieme un momento di gioia e sicuramente una bella occasione per pasticciare con i bambini!

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi


Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita





Ingredienti per circa 25 biscotti:

300 g di farina

100 g di zucchero

150 g burro

2 tuorli + 1 uovo intero

un pizzico di sale

1 bustina di vanillina

1 arancia

2 cucchiai di cacao

1 cucchiaino di bicarbonato

50 g di gocce di cioccolato fondente

100 g di zucchero a velo

colorante alimentare verde


Preparare la pasta frolla un paio di ore prima per farla riposare in frigo; 

per impastarla, io non amo fare la fontana sul piano di lavoro, ma usare una bella ciotola capiente.


Iniziare mettendo nella ciotola lo zucchero e aggiungendo i due tuorli e l'uovo intero, poi spezzettare il burro freddo e aggiungerlo alle uova ed infine un pizzico di sale.



Con un cucchiaio di legno cercare di mescolare il tutto, pesare la farina e unire ad essa il bicarbonato e la vanillina, il cacao, la buccia grattugiata dell'arancia, infine   unire all'impasto con le uova;

ovviamente sappiamo che la pasta frolla non va impastata per tanto tempo,  bisogna fermarsi quando raggiunge una consistenza soda  e liscia e  aggiungere pochissima farina solo per staccarla dalle mani.



Avvolgere nella pellicola e lasciare riposare in frigo per 20/30 minuti.


Trascorso il tempo necessario accendere il forno a 180° senza ventilazione e foderare la placca con la carta forno.

Riprendere la pasta frolla e stenderla velocemente sul piano infarinato, con l’aiuto di un mattarello, in uno spessore di circa 5 mm (o poco piu’).


Tagliare i biscotti con gli stampini a forma di coniglio, posizionare  le gocce di cioccolato  per disegnare gli occhi.


Se vogliamo comporli con le basi, come li vediamo nella foto, allora tagliare in egual numero coniglietti e basi;  disegnare  delle forme irregolari per fare le basi.

Disporre  i biscotti  su più teglie rivestite di carta forno per cuocerli. Ovviamente se non riusciamo a infornare tutti insieme, lo faremo un pò alla volta.



Infornare ogni teglia  per 10/12 minuti, ricordare sempre di controllare, i tempi di cottura possono variare da un forno ad un altro. Meglio togliere i biscotti qualche minuto prima perché la frolla tende a indurirsi fuori dal forno. 

Metterli a raffreddare su una gratella.

Per sistemare i coniglietti sulle basi sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria, stendere una striscia di cioccolato e posizionare sopra di essa il coniglio, aspettare qualche secondo e poi lasciare.

Preparare la glassa colorata per il prato, mescolando lo zucchero a  velo con l'acqua e il colorante alimentare verde. Cercare di ottenere una consistenza non molto liquida, perchè non  cada dalle basi.

Stendere subito la glassa.

Aggiungere  il nastrino e qualsiasi addobbo che la fantasia ci suggerisce.


Conservare i biscotti in un barattolo o in una scatola di latta ben chiusa.

Per regalarli confezionarli con la carta lucida. 

Buona Pasqua !!!









Post popolari in questo blog

TORTA COCCO MANDORLE E CIOCCOLATO

Mega torta di compleannoUna torta particolare per una persona speciale 
Fare dolci è una mia grande passione, ne ho fatti tantissimi, soprattutto torte di compleanno classiche, con ciuffi di panna e decorazioni particolari create da me.

La TORTA, è il dolce classico da preparare in occasione di una  festa in famiglia quale può essere il compleanno, l'onomastico o un anniversario; per tradizione è sempre stata a base di soffice pan di spagna aromatizzato con una bagna.
La BAGNA, in genere, è al gusto che è  più richiesto in famiglia, o che comunque che si abbina meglio alla crema con cui si farcisce la torta, spesso si sceglie una bagna al liquore, ma se ci sono i bambini non è consigliabile.
Questa  torta di compleanno è ripiena di una golosa crema al gusto dei cioccolatini Raffaello, ed ha una bagna semplice e delicata, che consiste in uno sciroppo di acqua e zucchero aromatizzato alla vaniglia.
E' sicuramente molto apprezzata da grandi e piccini.
Se vi ha incuriosito questa ricett…

MELANZANE E ZUCCHINE IN PADELLA

Un contorno veloce saporito e soprattutto non fritto, con fresche verdure di stagione.

Ingredienti:
2 melanzane
2 zucchine
3 pomodori con la pelle in barattolo
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
aglio 
origano
sale q.b.
In una padella della grandezza adeguata tagliare a cubetti le melanzane e le zucchine, aggiungere lo spicchio d'aglio e l'olio.

Coprire e mettere su fuoco medio, lasciare cuocere e girare ogni tanto, in circa 20 minuti le verdure saranno  cotte e rosolate, su un lato aggiungere i pomodori e lasciarli cuocere pochi minuti poi mischiare il tutto, aggiungere sale e origano, fare insaporire e spegnere.

Servire caldi o freddi, l'importante e non mettere più col coperchio.

CAROTE IN PADELLA CON ALLORO

Un profumato contorno con le carote Spesso con la scusa non c'è tempo ripieghiamo su un contorno veloce come un'insalata, ma non pensiamo che anche con la fretta che ci accompagna costantemente possiamo mangiare dei gustosissimi piatti, salutari e senza impazzire vicino ai fornelli. Per cucinare queste carote, vi assicuro deliziose, basta dedicarci pochissimo tempo, quello necessario per metterle in padella e poi possiamo continuare a fare altro o cucinare un primo veloce e senza accorgercene sono già pronte. E .... non dimentichiamo che la carota è ricca di vitamina A (Betacarotene), B, C, PP, D e E, nonché di sali minerali e zuccheri semplici come il glucosio. Per questo motivo il suo consumo favorisce un aumento delle difese dell'organismo contro le malattie infettive