Passa ai contenuti principali

LA RICETTA PIU' CLICCATA

SAVARIN E BABA' MIGNON

Un savarin che si fa ammirare e piccoli babà da assaporare Pasta babà bagnata al Rum e ricoperta con gustosa crema pasticcera
Il Savarin fa parte della pasticceria napoletana perchè è una variante del babà, il dolce che è tra i simboli della tradizione partenopea.

Il Savarin si differenzia dal babà per la sua forma circolare e il foro centrale che le pasticcerie campane come tradizione riempiono di crema pasticcera con al centro una deliziosa amarena sciroppata.
Il babà mignon invece non manca mai tra la piccola pasticceria insieme alla famosa sfogliatella liscia o riccia.
Come si fa a resistere a tanta bontà! Quando c'è qualcosa del genere in frigo è un continuo andare e venire fino alla gara per accaparrarsi l'ultimo rimasto!
Provare per credere!!!!






































BAIOCCHI CAKE

La mia Baiocchi Cake

Un sogno che diventa assaggio

Da mesi in casa aleggiava il desiderio di assaggiare questa torta che, non so il perchè, tra i giovani che spesso mi gironzolano intorno, era come un sogno da far diventare realtà.

Il sogno si è  materializzato dopo che mia  nipote, con la sua espressione felice e il suo dolce sorriso  mi chiede di prepararle il dolce per il suo onomastico.

"Una torta speciale che non abbiamo ancora assaggiato zia!" e arriva la richiesta tanto attesa : la torta baiocchi.

Prima di tutto ero curiosa di scoprire da cosa derivava questo nome così particolare per un biscotto, così ho cercato le informazioni sul nome di questo "prezioso" biscotto.

Mi sarei aspettata un particolare "dolce" antenato e invece con grande sorpresa ho scoperto che il Baiocco è una moneta esistita fino alla seconda metà del 1800, un soldo di argento che con l'aumentare del  valore dell'argento diveniva sempre più piccolo nel suo diametro e nello spessore (forse per questo sono così piccoli anche i biscotti).

Nella tradizione popolare romana venne coniata l'espressione "senza un baiocco" per indicare qualcuno senza soldi o comunque ridotto in povertà, oggi ancora usata, talvolta.

La golosità di questo biscotto sta soprattutto nella gustosa crema al cacao e nocciola con cui è farcito. La similitudine ad una moneta secondo me è accentuata oltre che dalla superficie segnata, dalla presenza dei fori, che aiutano a pregustarne il delizioso ripieno intravisto  attraverso di essi.

Dunque la base di partenza di questa torta è chiaro che sono i biscotti baiocchi, così come lo sono i frollini per la  Cheesecake e per il Salame di cioccolato, o i savoiardi per il Tiramisù, tutti dolci deliziosi, insuperabili, le cui ricette si ispirano a  diverse tipologie e consistenze di biscotti.

Questa inaspettata bontà l'ho immaginata con tre strati differenti che si fondono in uno quando si va a prenderli tutti insieme nel boccone dell'assaggio.

Se vi ho incuriositi abbastanza vi invito a leggere e soprattutto a provare questa ricetta!


Come sempre  vi suggerisco di realizzare  la ricetta, e mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi

Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita





Ingredienti:

  • per la base
350 g di biscotti baiocchi

100 g di frollini

200 g di burro

  • per lo strato al cioccolato
300 g di cioccolato al latte

60 g di crema alla nocciola

  • per lo strato di mousse alla nocciola
150 g di crema alla nocciola

400 ml di panna

360 g di tuorli

85 g di zucchero 

2 cucchiai di acqua

8 g di colla di pesce

3 cucchiai di latte

  • decorazione
biscotti baiocchi

cacao in polvere q.b.

100 g di cioccolato fondente




Preparare la base

Prendere un vassoio di forma tonda o quadrata , poggiare sopra di esso il cerchio apribile e sistemare sulla base tutti i baiocchi per creare la base del dolce, tenendone da parte alcuni per la decorazione.

Passare i frollini nel robot per sbriciolarli e aggiungere il burro ammorbidito.

Per unire tutti i biscotti baiocchi appoggiati alla base, stendere i frollini mescolati al burro e pressare bene, per chiudere tutti gli spazi vuoti.

Mettere in frigo a solidificare almeno un'ora.



Preparare lo strato al cioccolato

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato al latte con la crema di nocciola, quando il tutto è diventato una fluida crema  versare  sui baiocchi, livellare e mettere in frigo e lasciare rapprendere la crema  almeno un paio di ore.



Preparare lo strato di mousse alla nocciola

Iniziare a separare gli albumi dai tuorli, gli albumi possiamo riutilizzarli come più ci piace, i genere io preparo un ottimo Angel Cake.


Mettere lo zucchero e l’acqua in un pentolino a fiamma bassa. 

Intanto versare i tuorli nel robot a velocità media e iniziare a montare. 

Quando lo zucchero si sarà sciolto e il composto inizierà a bollire, spegnere il fuoco ed aggiungere ai tuorli, continuando a montare per almeno 10 minuti. Quando il composto sarà diventato chiaro e spumoso mettere in frigo.



Mettere in ammollo la colla di pesce in acqua fredda.



Montare la panna e quando sarà semi-montata unire delicatamente la crema di nocciole, e continuare a montare.

In un pentolino riscaldare i tre cucchiai di latte e unire  la colla di pesce ben strizzata.

Far sciogliere a fuoco lento e non appena la colla di pesce si sarà sciolta spegnere il fuoco.

Unire ai tuorli montati e mescolare bene, poi aggiungere il tutto alla panna montata con la pasta di nocciole.



Montare la torta 

Distribuire sulla base già raffreddata, la mousse alla nocciola, livellare bene e mettere in freezer per almeno una notte.



Decorare la torta


Dopo la notte in freezer, togliere il cerchio apribile, posizionare la torta sul piatto vassoio che abbiamo scelto, e decorarla.

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e, con un sac a poche, disegnare delle decorazioni a piacere, spolverare con il cacao in polvere e infine appoggiare dei baiocchi lasciati da parte.


Tenerla in frigo normale fino al momento di servirla.


Buon Assaggio !!!









Post popolari in questo blog

TORTA COCCO MANDORLE E CIOCCOLATO

Mega torta di compleannoUna torta particolare per una persona speciale 
Fare dolci è una mia grande passione, ne ho fatti tantissimi, soprattutto torte di compleanno classiche, con ciuffi di panna e decorazioni particolari create da me.

La TORTA, è il dolce classico da preparare in occasione di una  festa in famiglia quale può essere il compleanno, l'onomastico o un anniversario; per tradizione è sempre stata a base di soffice pan di spagna aromatizzato con una bagna.
La BAGNA, in genere, è al gusto che è  più richiesto in famiglia, o che comunque che si abbina meglio alla crema con cui si farcisce la torta, spesso si sceglie una bagna al liquore, ma se ci sono i bambini non è consigliabile.
Questa  torta di compleanno è ripiena di una golosa crema al gusto dei cioccolatini Raffaello, ed ha una bagna semplice e delicata, che consiste in uno sciroppo di acqua e zucchero aromatizzato alla vaniglia.
E' sicuramente molto apprezzata da grandi e piccini.
Se vi ha incuriosito questa ricett…

MELANZANE E ZUCCHINE IN PADELLA

Un contorno veloce saporito e soprattutto non fritto, con fresche verdure di stagione.

Ingredienti:
2 melanzane
2 zucchine
3 pomodori con la pelle in barattolo
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
aglio 
origano
sale q.b.
In una padella della grandezza adeguata tagliare a cubetti le melanzane e le zucchine, aggiungere lo spicchio d'aglio e l'olio.

Coprire e mettere su fuoco medio, lasciare cuocere e girare ogni tanto, in circa 20 minuti le verdure saranno  cotte e rosolate, su un lato aggiungere i pomodori e lasciarli cuocere pochi minuti poi mischiare il tutto, aggiungere sale e origano, fare insaporire e spegnere.

Servire caldi o freddi, l'importante e non mettere più col coperchio.

CAROTE IN PADELLA CON ALLORO

Un profumato contorno con le carote Spesso con la scusa non c'è tempo ripieghiamo su un contorno veloce come un'insalata, ma non pensiamo che anche con la fretta che ci accompagna costantemente possiamo mangiare dei gustosissimi piatti, salutari e senza impazzire vicino ai fornelli. Per cucinare queste carote, vi assicuro deliziose, basta dedicarci pochissimo tempo, quello necessario per metterle in padella e poi possiamo continuare a fare altro o cucinare un primo veloce e senza accorgercene sono già pronte. E .... non dimentichiamo che la carota è ricca di vitamina A (Betacarotene), B, C, PP, D e E, nonché di sali minerali e zuccheri semplici come il glucosio. Per questo motivo il suo consumo favorisce un aumento delle difese dell'organismo contro le malattie infettive